Privacy Policy

Corso RSPP Modulo C

Formazione Modulo C per RSPP da 24 ore

 

Vuoi essere contattato da un nostro Consulente?
Compila il modulo, riceverai tutte le informazioni richieste:

 

ISCRIVITI AL CORSO RSPP MODULO C:

  1. controlla le date disponibili nel box Prossime Date
  2. scarica e compila la Scheda di adesionecorso rspp modulo c
COSTO:
Sede di Caronno P.lla: € 500 + IVA + diritti ASL

Descrizione

Corso RSPP Modulo C della durata di 24 ore, idoneo per poter assumere l’incarico come RSPP nominato, ai sensi dell’art 32 D.Lgs. 81/08 e s.m.i. e l’Accordo della Conferenza Stato-Regioni del 7 luglio 2016.

Il corso RSPP Modulo C è il modulo di specializzazione, ed è necessario al completamento del percorso formativo degli RSPP (Responsabili Servizio Prevenzione e Protezione), unitamente ai Moduli A e B. Diversamente, il Modulo C non è richiesto agli ASPP (Addetti Servizio Prevenzione e Protezione), che devono effettuare solo i Moduli A e B.

L’Accordo della Conferenza Stato-Regioni del 07/07/2016 ha dettagliato la durata ed i contenuti del corso RSPP Modulo C.

Scheda Tecnica

Riferimenti legislativi: art 32 D.Lgs. 81/08 e s.m.i. e Accordo della Conferenza Stato-Regioni del 7 luglio 2016

Destinatari: lavoratori, liberi professionisti, consulenti

Durata: 24 ore

Tipo di formazione: corso in aula

Sedi di svolgimento: presso nostre sedi in Lombardia e Sardegna

Attestato di formazione: attestato valido in tutta Italia, ai fini della normativa in oggetto

Requisiti: comprensione lingua italiana; su richiesta, è possibile effettuare corsi in lingua inglese

Materiale rilasciato: borsa, dispensa formativa e blocco appunti con penna

Aggiornamento: non richiesto, credito formativo permanente

 

Programma corso RSPP Modulo C

Modulo C1

Presentazione e apertura del corso.

  • Gli obiettivi didattici del modulo
  • L’articolazione del corso in termini di programmazione
  • Le metodologie impiegate
  • Il ruolo e la partecipazione dello staff
  • Le informazioni organizzative
  • Presentazione dei partecipanti

Ruolo dell’informazione e della formazione

  • Dalla valutazione dei rischi alla predisposizione dei piani di informazione e formazione in azienda (D.Lgs.n. 81/08 e altre direttive europee)
  • Le fonti informative su salute e sicurezza del lavoro
  • Strumenti di informazione su salute e sicurezza del lavoro (circolari, cartellonistica, opuscoli, audiovisivi, avvisi, news, sistemi in rete, ecc)
  • Metodologie per una corretta informazione in azienda (riunioni, gruppi di lavoro specifici, conferenze, seminari informativi, ecc.)
  • La formazione: il concetto di apprendimento
  • Le metodologie didattiche attive: analisi e presentazione delle principali metodologie utilizzate nell’andragogia
  • Elementi di progettazione didattica: analisi del fabbisogno, definizione degli obiettivi didattici, scelta dei contenuti in funzione degli obiettivi, metodologie didattiche, sistemi di valutazione
  • dei risultati della formazione in azienda

Organizzazione e Sistemi di gestione
La valutazione del rischio come:

  • processo di pianificazione della prevenzione
  • conoscenza del sistema di organizzazione aziendale come base per l’individuazione e l’analisi dei rischi con – particolare riferimento ad obblighi, responsabilità e deleghe funzionali e organizzative
  • elaborazione di metodi per il controllo della efficacia ed efficienza nel tempo dei provvedimenti di sicurezza adottati

Il sistema di gestione della sicurezza: linee guida UNI INAIL, integrazione confronto con norme e standard (OSHAS 18001, ISO, ecc.)
Il processo del miglioramento continuo
Organizzazione e gestione integrata:

  • sinergie tra i sistemi di gestione di qualità (ISO 9001),
  • ambiente (ISO14001),
  • sicurezza (OHSAS 18001)
  • Procedure semplificate MOG (d.m. 13/02/14)
  • Attività tecnico amministrative (capitolati, percorsi amministrativi, aspetti economici)
  • programma pianificazione e organizzazione della manutenzione ordinaria e straordinaria

La responsabilità amministrativa delle persone giuridiche (D.lgs 231/01): ambito di operatività e effetti giuridici (art.9 legge 123/2007)
Il sistema delle relazioni e della comunicazione

  • Il sistema delle relazioni: RLS, Medico competente, lavoratori, datore di lavoro, enti pubblici, fornitori, lavoratori autonomi, appaltatori, ecc.
  • Caratteristiche e obiettivi che incidono sulle relazioni
  • Ruolo della comunicazione nelle diverse situazioni di lavoro
  • Individuazione dei punti di consenso e disaccordo per mediare le varie posizioni
  • Cenni ai metodi, tecniche e strumenti della comunicazione
  • La rete di comunicazione in azienda
  • Gestione degli incontri di lavoro e della riunione periodica
  • Chiusura della riunione e pianificazione delle attività
  • Attività post riunione
  • La percezione individuale dei rischi

Aspetti sindacali

  • Negoziazione e gestione delle relazioni sindacali (art 9 della legge 300/1970)
  • rapporto fra gestione della sicurezza e aspetti sindacali
  • Criticità e punti di forza

Benessere organizzativo compresi i fattori di natura ergonomica e da stress lavoro correlato
Cultura della sicurezza:

  • analisi del clima aziendale
  • elementi fondamentali per comprendere il ruolo dei bisogni dello sviluppo della motivazione delle persone

Benessere organizzativo:

  • Motivazione, collaborazione, corretta circolazione delle informazioni, analisi delle relazioni, gestione del conflitto
  • Fattori di natura ergonomica e stress lavoro correlato

Team Building

  • aspetti metodologici per la gestione del team building finalizzato al benessere organizzativo

 

 

ISCRIVITI AL CORSO RSPP MODULO C:

  1. controlla le date disponibili nel box Prossime Date
  2. scarica e compila la Scheda di adesionecorso rspp modulo c

Per maggiori informazioni, compila il modulo:

Lascia i tuoi contatti, un nostro consulente ti risponderà rapidamente!

Nome*

Azienda*

Provincia*

Telefono*

Email*

Messaggio*

* Ho letto l'informativa privacy e autorizzo il trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs 196/03

Segnala questa pagina ad un amico