Privacy Policy

RLS

Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza

 
Il RLS è definito dal D. Lgs. 81/08 come la persona eletta o designata per rappresentare i lavoratori per quanto concerne gli aspetti della salute e della sicurezza durante il lavoro.
E’ l’art. 18 del D. Lgs. 81/08, al comma 1 lettera n) che chiarisce la ragione della presenza di questa figura, infatti il Datore di Lavoro ed il Dirigente devono consentire ai lavoratori di verificare, mediante il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza, l'applicazione delle misure di sicurezza e di protezione della salute.
 

Vuoi essere contattato da un nostro Consulente?
Compila il modulo, riceverai tutte le informazioni richieste:

 
Il RLS è eletto o nominato in tutte le aziende o unità produttive.
Generalmente, in quelle che occupano fino a 15 lavoratori viene eletto direttamente dai lavoratori al loro interno, ma può essere eletto anche all’interno di eventuali rappresentanze sindacali. Dove sono presenti più di 15 lavoratori il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza è eletto o designato dai lavoratori nell'ambito delle rappresentanze sindacali in azienda. Se non sono presenti tali rappresentanze, il rappresentante è eletto dai lavoratori della azienda al loro interno.

Cerchi Maggiori Informazioni sui Corsi RLS? Vedi di seguito:

Alla contrattazione collettiva nazionale viene demandato il compito di stabilire le modalità di designazione o elezione del RLS, il numero, gli strumenti necessari per espletare la funzione e il tempo di lavoro retribuito.
A prescindere da quanto sopraesposto, la norma prevede anche un numero minimo di Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza, così suddivisi:
a) aziende o unità produttive che impiegano sino a 200 lavoratori: un rappresentante;
b) aziende o unità produttive che impiegano da 201 a 1.000 lavoratori: tre rappresentanti;
c) aziende o unità produttive che impiegano più di 1.000 lavoratori: sei rappresentanti.

La legge, però, prevede delle eccezioni, situazioni in cui la nomina o l’elezione del RLS non sono previste:

  • i lavoratori autonomi che compiono opere o servizi ai sensi dell'articolo 2222 del codice civile,
  • i coltivatori diretti del fondo,
  • i soci delle società semplici operanti nel settore agricolo,
  • gli artigiani,
  • i piccoli commercianti.

I nominativi dei Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza, in caso di nuova nomina o designazione, devono essere trasmessi in via telematica all’INAIL, a cura del Datore di Lavoro o del Dirigente (articolo 18, lettera aa) del D. Lgs. 81/2008, così come modificato dall’articolo 13, lettera f) del D. Lgs. 106/2009).
 
Se non si riesce a procedere con l’elezione o la designazione, per mancanza di candidati per esempio, il RLS viene individuato per più aziende nell’ambito territoriale o nel comparto produttivo, seguendo i dettami dell’articolo 48 del D. Lgs. 81/08; salvo diverse intese tra le associazioni sindacali dei lavoratori e dei datori di lavoro comparativamente più rappresentative sul piano nazionale.
La prassi prevede che i lavoratori comunichino al Datore di Lavoro la mancata elezione del RLS; questi ne darà comunicazione all’ Organismo Paritetico perché possa procedere con l’assegnazione del Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza Territoriale.

Il RLS ha diritto ad una formazione particolare in materia di salute e sicurezza concernente i rischi specifici esistenti negli ambiti in cui esercita la propria rappresentanza, tale da assicurargli adeguate competenze sulle principali tecniche di controllo e prevenzione dei rischi stessi (art. 37, comma 10 del D. Lgs. 81/08)
 
Il comma successivo delega alla contrattazione collettiva nazionale il compito di stabilire le modalità, la durata e i contenuti specifici della formazione del rappresentante dei lavoratori per la sicurezza. Tuttavia, al contempo elenca una serie di contenuti minimi da osservare. Sempre il comma 11 stabilisce anche che la durata minima dei corsi è di 32 ore iniziali, di cui 12 sui rischi specifici presenti in azienda e le conseguenti misure di prevenzione e protezione adottate, seguite da una verifica dell’apprendimento.
 
Per quanto concerne l’aggiornamento RLS, la norma, prevede un minimo di 4 ore annue per gli RLS operanti in imprese che occupano da 15 a 50 lavoratori. Mentre chi opera in imprese di dimensioni più grandi deve affrontare un percorso didattico di 8 ore, anche queste da spalmare nell’arco dell’anno.
 

Per maggiori informazioni, compila il modulo:

Lascia i tuoi contatti, un nostro consulente ti risponderà rapidamente!

Nome*

Azienda*

Provincia*

Telefono*

Email*

Messaggio*

* Ho letto l'informativa privacy e autorizzo il trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs 196/03

RLS Obbligatorio: è vero per tutte le aziende?

RLS Obbligatorio: è vero per tutte le aziende?

Il RLS, acronimo di Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza, è quella persona eletta o designata in rappresentanza dei lavoratori per quanto concerne gli aspetti della salute e della sicurezza durante il lavoro. L’elezione e la nomina del RLS In tutte le aziende, o unità produttive, è

Leggi tutto

Comunicazione RLS: la procedura corretta

Comunicazione RLS: la procedura corretta

Una volta che il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza è stato eletto o designato, sul Datore di Lavoro e sul dirigente incombe l’onere di comunicarne il nominativo dell’RLS all’INAIL. L’obbligo discende dall’art.18 del D.Lgs. 81/08 che prescrive la comunicazione RLS in via telematica all’INAIL, nonché per

Leggi tutto

I compiti del Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS)

I compiti del Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS)

Tutto ciò che occorre sapere – norme, funzioni, formazione, modalità di elezione – su questo ruolo fondamentale per la tutela dei diritti dei dipendenti nell’ambito della sicurezza sul lavoro. Il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS in sigla) è colui che “rappresenta e tutela i diritti

Leggi tutto

Come eleggere l’RLS

Come eleggere l'RLS

Facendo riferimento alla normativa vigente in materia di sicurezza sul lavoro, i lavoratori di ogni impresa attiva sul territorio italiano devono eleggere un RLS, sigla che indica il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza. Tale elezione deve essere compiuta anche se l’azienda ha un solo lavoratore: in

Leggi tutto

Segnala questa pagina ad un amico