Privacy Policy

L’art. 2 del D.Lgs. 81/08 definisce il “preposto” come quella persona che, in funzione delle competenze professionali e limitatamente all’autorità gerarchica e funzionale che gli derivano dall’incarico che gli è stato conferito, sovrintende all’attività lavorativa di cui garantisce lo svolgimento in funzione delle direttive ricevute. A tale scopo, questa persona controlla il corretto svolgimento dell’attività lavorativa da parte dei lavoratori, esercitando un funzionale potere di iniziativa.

Il principio di effettività

A valle di quanto espressamente dichiarato nelle competenze “ufficiali” di cui sono investiti i vari ruoli gerarchici da parte della direzione aziendale, non va dimenticato l’importante principio di effettività. L’art. 299 che fa parte dell’impianto normativo dettato dal D.Lgs. 81/08 stabilisce che le posizioni di garanzia del datore di lavoro, dirigente e preposto “gravano” in modo peculiare su quella figura che, pur sprovvista di una specifica investitura, nella concretezza dei fatti eserciti i poteri giuridici riferiti ai soggetti di cui sopra.

Gli obblighi del preposto

Per la natura del suo incarico, il preposto è soggetto ad una serie di obblighi che gli impone l’attuale normativa sulla sicurezza nel lavoro.

Obblighi che possono essere così riassunti:

  1. sovrintendere e vigilare affinché i lavoratori operino in modo consono alle prescrizioni che la legge prevede per loro, ma anche nel rispetto delle procedure aziendali varate in rispetto della normativa sulla salute e sicurezza dei luoghi di lavoro. Inoltre, deve anche vigilare affinché i mezzi di protezione, sia collettivi che individuali, siano utilizzati in conformità alle stesse disposizioni di cui sopra. In caso di reiterate violazioni, il preposto ha l’obbligo di segnalare il persistere della situazione al suo superiore diretto;
  2. Verificare che l’accesso a zone di lavoro che possono esporre i lavoratori a gravi e specifici rischi sia subordinato al possesso di istruzioni adeguate da parte degli stessi;
  3. vigilare sull’osservanza delle misure adottate per controllare le situazioni di rischio in caso di emergenza e istruire i lavoratori affinché, in caso di pericolo grave, immediato e inevitabile, abbandonino il posto di lavoro o la zona pericolosa;
  4. in caso di pericolo grave e immediato provvedere ad informare i lavoratori, nel più breve lasso di tempo possibile, sulla natura del rischio stesso e le contromisure adottate o da adottare per garantirne la protezione;
  5. astenersi dal richiedere ai lavoratori di riprendere l’attività lavorativa nelle situazioni in cui persiste un pericolo grave ed immediato. L’eccezione è rappresentata da situazioni che devono essere debitamente motivate;
  6. segnalare a datore di lavoro o dirigente tutte le non conformità riguardanti mezzi, attrezzature, DPI, situazioni lavorative pericolose di cui sia venuto a conoscenza, in base alla formazione ricevuta;
  7. frequentare gli appositi corsi di formazione.

La check list scaricabile

Ai sensi dell’art. 6, comma 8, lettera D del D. Lgs. 81/08, la Commissione consultiva permanente per la salute e sicurezza sul lavoro ha elaborato la Check list per la gestione dei controlli di sicurezza sul lavoro – per i Preposti, in data 12 settembre 2012. Il documento è tutt’ora attuale ed è scaricabile gratuitamente sia dal sito governativo http://lavoro.gov.it che dal sito ufficiale di Olympus, l’Osservatorio per il monitoraggio permanente della legislazione e giurisprudenza sulla sicurezza del lavoro.

Il documento ha come obiettivo la realizzazione di uno strumento gestionale che sia di supporto ai Preposti nello svolgimento della loro attività. Sebbene originariamente concepito dall’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona, il documento è fruibile da qualunque Preposto, apportando minime varianti.

La check list consente:

  • l’individuazione di quegli aspetti tecnici, organizzativi e procedurali relativi alla sicurezza sul lavoro che devono essere controllati e monitorati;
  • La progettazione e costruzione di documenti funzionali alla rilevazione ed aggiornamento dei dati correlati agli aspetti di sicurezza sul lavoro;
  • La programmazione del controllo, del presidio e della gestione degli aspetti della sicurezza.

Le nostre sedi

Visualizza su Google MapsCaronno Pertusella (VA), 21042, Via Archimede, 224

Tel: 0296459201 – Fax: 02.964.58.936

Visualizza su Google MapsMilano (MI), 20143, Via Santa Rita da Cascia, 33

Tel: 0296459201

Visualizza su Google MapsArcore (MB), 20862, Via Cesare Battisti, 70

Tel: 0296459201

Visualizza su Google MapsNuoro (NU), 08100, Via Peppino Catte, 94

Tel: 078438305 – Fax: 0784.235.865

I nostri servizi

triangolo Consulenza Sicurezza sul Lavoro
Consulenza e redazione di documenti tecnici: DVR, POS, HACCP, DPS

triangoloCorsi Sicurezza Lavoro in Aula
Formazione in sede e presso il cliente, con trasferte in ambito nazionale

triangoloCorsi Online Sicurezza Lavoro
Corsi Sicurezza Online per RSPP, RLS, Preposti, Dirigenti, Form. Generale

triangoloMedicina del Lavoro
Sorveglianza Sanitaria, Visite Annuali, Piano Sanitario, Medico Competente