Privacy Policy

Gli Obblighi delle Attività Alimentari

In Italia le attività alimentari rappresentano da sempre un mercato fiorente e dinamico.  Forse per questa ragione la normativa che regolamenta gli obblighi delle attività alimentari ha subito continue evoluzioni, soprattutto nell’ultimo ventennio e con l’ingresso italiano nella Unità Europea. Oggi gli obblighi delle attività alimentari italiane sono definiti dalla normativa europea e rispettano il globale programma di prevenzione della salute umana operato dall’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità).

Trattandosi di aziende/ industrie, quindi luoghi di lavoro con rischi per i lavoratori, anche queste attività devono comunque sottostare, come qualunque altra attività lavorativa,  agli obblighi di legge sulla sicurezza nell’ambiente di lavoro che fanno riferimento al D.Lvo 81/2008.  Oltre a questi obblighi esistono degli obblighi delle attività alimentari specifici proprio per questa categoria di imprese: essi sono regolati dal Reg. CE 852/04 e corrispettiva Legge sanzionatoria D.Lgs 193/07 (Art.6), oltre che da una serie di Regolamenti-linee guida emanati localmente da Regioni e Comuni.

obblighi attività alimentari

Possiamo quindi riassumere in questo modo gli obblighi delle attività alimentari in Italia, suddividendoli in due filoni:

Obblighi delle attività alimentari in relazione al D.lgs 81/08, in capo al datore di lavoro:

Obblighi delle attività alimentari in relazione al Reg. CE 852/04:

  • Rilevazione costante e continua dei pericoli e dei punti critici che richiedano un controllo efficace e compilazione del manuale di autocontrollo secondo il metodo HACCP;
  • Nel manuale devono essere presenti tutte le schede tecniche e operative con elencate le attività che vengono svolte quotidianamente dagli operatori del settore alimentare che lavorano presso l’azienda e tutti i prodotti, le materie prime, gli alimenti, utilizzati;
  • Comunicazione alle autorità competenti di inizio attività con tipologia di attività svolta attraverso la SCIA (documento di inizio attività), a seguito della quale l’autorità provvederà a verificarne i requisiti;
  • Informazione, formazione e addestramento dei lavoratori relativi ai rischi per la salute dei consumatori che comporta un’attività alimentare con manipolazione, somministrazione,  produzione di alimenti, attraverso corsi di formazione come previsti dalla normativa locale ed europea.

Ulteriori Obblighi delle attività alimentari:

esistono inoltre obblighi delle attività alimentari regolati da normative locali. Essi possono essere indirizzati al tipo di formazione per i lavoratori o a requisiti strutturali per iniziare certi tipi di attività: è quindi evidente la necessità per le imprese alimentari italiane di essere sempre aggiornate sulle normative vigenti.

 

Per preventivi o maggiori informazioni, compila il modulo:

Lascia i tuoi contatti, un nostro consulente ti risponderà rapidamente!

Nome*

Azienda*

Provincia*

Telefono*

Email*

Messaggio*

* Ho letto l'informativa privacy e autorizzo il trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs 196/03

Lascia un commento

Segnala questa pagina ad un amico